Si è verificato un errore nel gadget

mercoledì 30 agosto 2017

“RADIESTESIA SPIRITUALE RUSSA. I PRIMI PASSI. IL CORSO PRATICO CON I CONSIGLI DEI MAESTRI RUSSI.”



SEMINARIO:

GENOVA, il 22.10.2017 presso il circolo “Zenzero” in via Giovanni Torti, 35, ore 9.30- 18.00
TORINO, il 12.11.2017, presso la Libreria “Psiche 2” Via Monginevro  11a

Info: olgasamarina5@gmail.com


I partecipanti riceveranno un completo manuale  su Cd e un kit di grafici per esercitarsi in sede.

E’ un incontro di 1 giorno per coloro che non hanno mai lavorato con il pendolo ma vorrebbero farlo perché... sentono una spinta interiore.

Spesso arriviamo a prendere una strada perché abbiamo capito di non poter più proseguire o peggio, di aver preso una strada  senza sbocchi.
Ad un certo punto della vita era toccato anche a me, e mi aveva procurato molta sofferenza dell’anima. l’Anima, e poi la Mente, soffrono in presenza di ciò che la medicina non cura: i programmi negativi ricevuti dagli altri, i problemi karmici irrisolti, l’incomprensione degli errori (o peccati, se volete) che ci trasciniamo da una vita all’altra.
Proprio in quel periodo, pur praticando già la radiestesia da una ventina d’anni, mi ero rivolta all’eredità culturale ed esoterica della mia patria, la Russia, studiando il metodo della “Medicina Multidimensionale” (L.Puchkò) e, in seguito, la sua splendida evoluzione, “Le Energia della Guarigione” (Pavel).  Entrambi i metodi presentano il concetto dell’uomo multidimensionale  e le tecnologie radiestesiche chiamate a correggere la nostra matrice energetico-informazionale.

Questi autori non sono mai stati tradotti in italiano, tranne ciò che avevo fatto io, organizzando anche qualche incontro.
Dal 2007 il mio lavoro quotidiano comprende lo studio, la pratica, l’approfondimento di questi autori. 
Sono riuscita a risolvere  diversi problemi della mia salute e, soprattutto, ho capito questo: le malattie del corpo fisico, e nemmeno quelle che nascono dalle emozioni, non saranno mai guarite se non sarà bloccata la via dell’arrivo dei programmi negativi che si diffondono ai livelli molto sottili, guastando il funzionamento dei “biocomputer”  dell’organismo e i suoi “corpi non fisici”. 

Come farlo?
Mettendo una protezione  informazionale, definitiva. Lo può fare soltanto il nostro Spirito. Mi possono dire: e come faccio a dialogare con lo spirito? Semplice, dobbiamo solo capire come funziona il nostro Sé Superiore. E gli autori russi di cui parlo qui, lo spiegano molto bene.

Nell’oceano olistico ed esoterico ci sono molti metodi che usano  le parole “spirituale” e “tecnologie”. 
Io ho chiamato il mio lavoro che è la sintesi di 10 anni di fatica (e di gioia) quotidiana, “Radiestesia spirituale russa e le tecnologie radiestesiche per il benessere dell’uomo multidimensionale.”

E vi assicuro che è davvero un percorso che porta, grazie alle idee dei miei maestri, a crescere, a capire e a trasformare in meglio molte cose che ci riguardono.

LE CARATTERISTICHE DI QUESTO CORSO:

Questo corso di radioestesia si pone l’obiettivo di aiutare le persone che vorranno risolvere alcuni problemi della propria  salute e  anche crescere spiritualmente, nella condizione di fare una radiestesia “consapevole”.


Quel “qualcosa di più” che differenzia questo manuale  dai contenuti esposti in moltissimi libri o corsi sulla radiestesia lo potrei definire così:

-        Questo corso rappresenta una tappa preliminare per iniziare a conoscere i due grandi metodi radiestesici russi: “La Medicina Multidimensionale” di L.G.Puchkò e “Le Energie della Guarigione” di Pavel, con il maggiore accento sul secondo metodo. Entrambi i metodi sono basati sull’analisi radiestesica molto seria e  persino “tosta”, per alcuni;

-        In radiestesia spirituale si lavora in stretta collaborazione con il proprio Sé Superiore inteso come l’unione di Spirito-Anima e Subconscio. Il radiestesista diventa un vero “allievo” della sua parte divina, e, tramite essa, entra in contatto con altri piani della realtà, crescendo spiritualmente. Da questo punto di vista, la pratica radiestesica  diventa un valido  strumento di crescita personale;

-        Proseguendo, si lavora con le tecnologie radiestesiche proposte dai maestri russi, necessarie  per  ripulire e  risanare tutta la struttura multidimensionale umana, ma anche il corpo fisico. Il lavoro di un operatore radiestesico russo è molto diverso da quello che fa un radionico occidentale, anche se entrambi adoperano il pendolo per le analisi.
        
Naturalmente, dopo questo corso non c’è nessun obbligo di continuare a studiare i metodi russi e le tecnologie radiestesiche, ma sono certa che  alcune impostazioni  e i suggerimenti  dei maestri russi potranno essere utili a tutti per migliorare la qualità del proprio lavoro radiestesico. Non ultimo, la scuola russa mette a disposizione dell’operatore  diverse preziose tecniche di verifica e dell’autoverifica che lo aiuteranno a essere più sicuro del suo risultato.


LA RADIESTESIA SPIRITUALE. I PRIMI PASSI. IL CORSO PRATICO CON I CONSIGLI DEI MAESTRI RUSSI.


1.     PERCHE’ LA RADIESTESIA SPIRITUALE
-       Le caratteristiche di questo corso.
-       Che cos’è la radiestesia e com’è vista?
-       Perché a molti sembra una disciplina difficile?
-       A cosa serve la radiestesia in generale

-       A cosa servono le tecnologie radiestesiche.
La medicina energetico-informazionale.


2.     LA RADIESTESIA E’ FISICA O MENTALE?
3.    LA SENSIBILITA’ RADIESTESICA.
-       Verificate la vostra capacita di lavorare con la radiestesia.
4.    LE PRIME ESPERIENZE. 
-       Il vostro primissimo pendolo “fa da te” come lo propongono gli operatori russi.
-       Come porsi per la ricerca. Le condizioni necessarie per lavorare con il pendolo .
-       “Staccare” la coscienza.
-       L’esercizio dei primi movimenti.
-       Il pendolo non si muove o si muove poco? Una soluzione c’è.
-       Stabilire il  “si” e il “no”. Una serie di esercizi pratici.

5.     I PENDOLI. COME SCEGLIERE IL PENDOLO ADATTO A NOI (IL PENDOLO “OTTIMALE” DI PAVEL).
-       La forma e il peso
-       La lunghezza del filo
-       Le rimanenze e la pulizia
-       I pendoli più usati
-       Il pendolo “ottimale di Pavel”.

6.    I TESTIMONI.

7.     I QUADRANTI

8.     I DIVIETI E LE COSE DA NON FARE MAI IN RADIESTESIA.

9.    L’UOMO MULTIDIMENSIONALE NELLA “MEDICINA MULTIDIMENSIONALE” E NELLE “ENERGIE DELLA GUARIGIONE.”

10.  CHI CI RISPONDE? IL CONCETTO DEL SE SUPERIORE ALLA BASE DELLA RADIESTESIA SPIRITUALE.

11.   IL SUBCONSCIO E LA REGISTRAZIONE DEI “FILE” NEL SUBCONSCIO: UNA CONDIZIONE NECESSARIA PER ESEGUIRE LA RICERCA RADIESTESICA.

12.   I TRE LIVELLI  DEL LAVORO RADIESTESICO.

-       Energetico
-       Energetico-informazionale
-       Informazionale

13. I TEST E LE MISURAZIONI.

-       L’uso dei quadranti 0-100 e -100/0/+100. Controllo della compatibilità degli alimenti, dei medicinali. La misurazione dei percentuali. L’uso del grafico “misto” per determinare la durata dei trattamenti.
-       La scala di Bovis.
-       Come lavorare con gli elenchi.
-       Come lavorare direttamente sugli atlanti anatomici
-        

15. L’ATTENDIBILITA’ DELLE RISPOSTE DEL PENDOLO. “CHI MI RISPONDE”? COME EVITARE LE RISPOSTE SBAGLIATE. UN AIUTO DAL NOSTRO ANGELO CUSTODE.

- L’importanza della figura del radiestesista nella radiestesia spirituale russa.
- Fase dell’inizio della seduta. Le verifiche della qualità del collegamento.
- Cosa fare se il pendolo ci dà risposte contraddittorie.
- L’Angelo Custode: una fonte delle risposte speciali.
- Altri piccoli accorgimenti per evitare problemi durante la seduta.

16. IL MODO CORRETTO PER INIZIARE  UNA SEDUTA SECONDO GLI INSEGNAMENTI RUSSI. “L’AKASHA” E LA TRASMISSIONE DEI DATI DEL SE’ SUPERIORE. SAPERE RICONOSCERE ED AFFRONTARE GLI OSTACOLI INTERNI ED ESTERNI.

Allegati









Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.