Si è verificato un errore nel gadget

mercoledì 6 dicembre 2017

IL SISTEMA DEL DR. NEUMYVAKIN IN POCHE PAROLE: L’ACQUA E L’ANIMA SONO AL PRIMO POSTO.


Questo anziano medico, ex capo della medicina spaziale russa, è  molto conosciuto grazie alle sue continue pubblicazioni e conferenze pubbliche. E’ noto come una persona che aveva rotto molti stereotipi  sui farmaci, sulla malattie gravi e su ciò che  di solito si chiama “la vita sana”. 
Questi sono i suoi consigli:

1. Il caffè, il tè, le acque minerali, le bibite: tutto ciò  contribuisce alla formazione delle scorie nelle cellule dell’organismo. Per risanarsi, bevete L’ACQUA PURA, e non meno di 2 litri al giorno. L’acqua è l’elettrolito, è l’energia che fa lavorare attivamente i mitocondri. La causa di tutte  le malattie è l’insufficienza dell’acqua nell’organismo!

2. Il digiuno  o semi digiuno e tanta acqua sono capaci di guarire anche le malattie più gravi. Ivan Neumyvakin crede che anche i malati inguaribili abbiano una chance; secondo lui, il cancro o l’AIDS  non sono che degli stati patologici provocati dalle sbagliate abitudini, dalla mancanza dell’acqua e dai vari disturbi del sistema digerente. 

3. Come bere l’acqua? Si deve bere 10-15 min prima dei pasti, 1o 2 bicchieri. Questo modo di bere può diminuire il carico sul sistema cardio-circolatorio  e aiuta a diluire il sangue. 

4. Non si deve bere dopo  pasti, i succhi gastrici non vanno diluiti con altri liquidi. Si può soltanto sciacquare la bocca  con l’acqua.  Quando si perderà l’abitudine di  prendere un caffè, o di bere l’acqua o tè dopo i pasti, i processi digestivi si regolarizzeranno e l’organismo potrà   assimilare più sostanze nutritive. 

5. Bevete sempre l’acqua  a digiuno: è una legge, chi non la rispetta paga sempre con la propria salute. 

6. Non si può mangiare quando non ne avete voglia. Il nostro organismo è un sistema intelligente che funziona  con i propri ritmi, non si deve ostacolarlo.

7. Bevete l’acqua di rubinetto lasciata riposare per la notte. Al mattino si consiglia di buttare  2/3 di questa acqua e di farla scaldare fino alla comparsa di piccole bollicine. Secondo Neumyvakin solo questa acqua cura le malattie e permette alla cellula di riempirsi con il liquido vivificante. 

8. Cercate di non mangiare mai dopo le 19 di sera, il sistema digerente deve riposare nelle ore successive alle 19.

9. “Se hai fatto del male all’altro, hai fatto del male a te stesso!”. Per essere sani, occorre curare non solo gli aspetti fisici dell’esistenza, occorre   curare l’aspetto spirituale, molto importante. Un’anima marcia e insana è quella che causa le malattie del corpo.


lunedì 16 ottobre 2017

E’ USCITO IL MIO LIBRO!



Mi fa piacere annunciare ai lettori di questo blog che è appena uscito il mio libro, il titolo lo vedete nella foto: 

“RADIESTESIA SPIRITUALE RUSSA e e tecnologie radiestesiche russe per il benessere dell’uomo multidimensionale.”

E’  frutto di molti anni di studi e delle sperimentazioni, di successi e fallimenti, come accade sempre se vuoi conoscere bene una materia ed applicarla per guarire se stesso o gli altri... ma la Luce è con chi lavora e vuole  raggiungere  certi traguardi. Perciò posso dire con sicurezza, io sono grata al Destino che mi ha fatto incontrare questi argomenti, e mi fa piacere farle conoscere  a chi “vibra” sulla mia stessa lunghezza d’onda.

Desidero esprimere un  grande  e sentito ringraziamento  allo “staff” della casa editrice “Psiche2” di Torino http://www.psiche2.com/ - che  mi ha accompagnato in questo meraviglioso percorso.

Di cosa parla il libro?
Questo è il suo breve riassunto:

Con il crollo dell’Unione Sovietica, sin dalla fine degli anni 80 del XX secolo, inizia la nuova espansione della spiritualità russa, accompagnata dalla creazione delle nuove tecnologie bio-informazionali.

Anche il campo della radiestesia non è rimasto immune.  Ne sono una conferma le opere della fisica Liudmila Puchkò, (1937-2010), l’autrice del metodo “Medicina Multidimensionale”, e dell’informatico Pavel Andreev (vivente), che pubblica da qualche anno, in internet, la sua opera “Le Energie della Guarigione”.
Entrambi i metodi  rappresentano una dettagliata guida all’autoguarigione basata sulla radiestesia e sull’applicazione delle “tecnologie radiestesiche”. Nessuno dei due autori  è stato finora tradotto in Italia, mentre la sottoscritta, che studia e lavora con queste tecniche dal 2007, ha iniziato, già da diversi anni,  a tradurne la sintesi e a farla conoscere ai colleghi radionici e agli interessati tramite il blog e i seminari.

Nel libro si esaminano le radici antiche dell’attuale boom esoterico-scientifico russo, gli studi e le ricerche che hanno portato gli autori citati alla scoperta delle tecnologie radiestesiche, e i loro principali meriti, quali l’introduzione del concetto delle “cause profonde” delle malattie (si tratta delle strutture energetico-informazionali di natura ondulatoria che iniziano il loro percorso nell’organismo a partire dai corpi sottili) e la creazione del modello multidimensionale  dell’organismo umano.  Ne fa parte il concetto del biocomputer umano, analizzabile radiestesicamente e correggibile con le tecniche delle sequenze vibrazionali (Puchkò) o con i particolari Appelli (Pavel).

Si prosegue con la definizione, da parte di questi maestri, del Sé Superiore dell’uomo, che non resta un’astratta entità collocata nei “piani sottili”, ma prende una forma di triade composta dall’Anima, Spirito e Subconscio... di nuovo, analizzabile tramite la radiestesia. Le tecniche proposte, uniche nel loro genere, ci permettono di effettuare una dettagliata pulizia del Sé Superiore dalla programmazione negativa. La stretta collaborazione dell’operatore con il proprio Sé Superiore assicura anche la sua evoluzione spirituale, impossibile da raggiungere con altri mezzi alla disposizione della radiestesia classica.

Gli studi di Pavel non solo portano avanti e evolvono enormemente le idee della “Medicina Multidimensionale”, ma offrono un nuovo modello della realtà basato sui “campi del Sistema della Mente Suprema”. Il libro racconta l’originalissimo metodo di Pavel, completamente diverso da tutte le tecniche simili sinora conosciute in Occidente, che permette di pulire i corpi sottili e mettere una protezione permanente a tutta la struttura multidimensionale dell’uomo.
Non ultimo, gli studi di Pavel permettono al radiestesista di avviare una serie di verifiche mirate al raggiungimento degli ottimi risultati nel suo lavoro.

All’ultima parte del libro è allegato un mini-manuale per coloro che hanno le difficolta  a praticare la radiestesia a causa dei risultati incerti. E’ una pratica guida corredata dai consigli dei maestri russi, il che la rende un utile supplemento ai molti manuali già esistenti.
Il libro è accompagnato dai moltissimi esempi presi dal pluriennale lavoro della sottoscritta,  nonché da alcune tecniche proprie, come il Quadrante Retrocausale, che corregge degli stati o delle situazioni sfruttando il concetto dell’”eterno presente” tramite l’innesto di un futuro “alternativo.”
Questo libro è dedicato alla radiestesia non fisica o mentale, ma a quella spirituale, la cui nascita è avvenuta alla fine del XX secolo in Russia.
E’ indirizzato ai radiestesisti, agli operatori radionici e a tutte le persone interessate allo sviluppo personale.

Naturalmente, questo libro non è solo teoria, è pieno di esempi pratici  presi dalla mia pratica terapeutica e dall’esperienza di chi ha già condiviso con me una parte del percorso.

La vita può migliorare e la salute pure, solo se noi  avremo voglia di prenderci la responsabilità di entrambe le cose!




mercoledì 11 ottobre 2017

IL TEMIBILE FUTURO CATASTROFICO E LA VIA DEL GUERRIERO SPIRITUALE


“Ieri ero intelligente e volevo cambiare il mondo. Oggi sono diventato saggio e ho deciso di cambiare me stesso.” (Rumi)

Questa è la traduzione di un interessante  articolo apparso sulla web rivista russa “Aum.news”. 

“Il nostro mondo sta cambiando, e non in meglio. 
I prossimi 10 anni saranno decisivi: o troveremo una via d’uscita dalla crisi, o ci sprofonderemo ancora di più. 
Spesso ci sentiamo le piccole viti di un immenso sistema, che non decidono nulla. Non è così. Possiamo cambiare il mondo accettando la via dello sviluppo spirituale; quando lo faremo cambierà anche il mondo. Spesso sottovalutiamo la forza del pensiero e la forza del mondo spirituale. 
Ora vediamo, con la probabilità vicina al 100%, cosa potrebbe accadere nei prossimi 10 anni,  e poi parleremo  su come prepararci,  abbandonando la passività e  diventando guerrieri spirituali.

Che cosa ci aspetta nel futuro prossimo?

- La qualità degli alimentari peggiorerà, mangeremo sempre meno prodotti naturali. Il gradi di esaurimento dei terreni fertili aumenta, perciò anche i prodotti avranno sempre più additivi.

- Il clima peggiorerà, le anomalie naturali e i cataclismi saranno più frequenti.

- Si osserverà l’abbassamento delle capacità intellettuali della popolazione. Negli ultimi 100 anni l’indice IQ medio si è abbassato del 20%, ed è un fatto scientifico. Man mano che deleghiamo la soluzione dei problemi ai computer, il cervello  abbandonerà alcune funzioni che non gli servono più. Delegheremo alle reti “intelligenti” molte funzioni cognitive del cervello e avremo sempre meno bisogno di pensare.

- Aumenterà il numero dei migranti. Sempre più persone provenienti dai paesi con l’ecologia distrutta e il basso livello di vita vorranno spostarsi verso i paesi più “prosperi”.

- Tutti i governi diventeranno più autoritari, le libertà  e i diritti diminuiranno. La democrazia dipende direttamente dalla disponibilità delle risorse,  con meno risorse  si porrà sempre di più il problema del controllo del consumo e dei comportamenti distruttivi che aumenteranno.

- Aumenteranno le allergie e le malattie psichiatriche. L’uso maggiore dei componenti chimici negli alimenti non può non portare all’incremento delle malattie, perché  l’organismo  geneticamente non è in grado di assimilarli. A causa dell’aumento della quantità delle informazioni cresceranno anche le malattie della psiche, questa tendenza si sta rivelando già adesso.

- Aumenterà la povertà e la disuguaglianza economica. La diffusione delle reti e delle tecnologhe computerizzate, lo sviluppo dell’intelletto artificiale porterà alla distruzione dei piccoli produttori.
Gia adesso un numero esiguo - soltanto nove persone - possiedono il 50% delle ricchezze del pianeta: questi diventeranno ancora più ricche, mentre centinaia di milioni di persone diventeranno più povere.

- Aumenterà il numero dei conflitti armati ed il terrorismo. Le guerre per le risorse diventeranno realtà; il meccanismo della corruzione globale sarà sostituito dal meccanismo dell’intervento militare.

- Aumenteranno i prezzi delle merci e dei servizi, e la loro qualità peggiorerà. Ogni anno i nostri vestiti saranno sempre più sintetici, il cibo più di “plastica” e i servizi meno efficienti.

-Si osserverà la diminuzione della biodiversità, la morte di molte specie di piante e degli animali...

Le CONCLUSIONI: 

Qualsiasi persona normale si chiederà: ma perché dovrà essere così, e non doverosamente? Qual’è la causa di questo stato di cose? La risposta è evidente, è in superficie. La causa dei cambiamenti negativi sta nel forte conflitto tra lo sviluppo delle tecnologie e lo sviluppo spirituale. La civiltà ha intrapreso la via del progresso tecnico, ma il progresso tecnico non seguito dal perfezionamento spirituale è distruttivo. Senza aver eliminato l’avidità, l’aggressività, l’egoismo, non si dovrebbe intraprendere la via tecnogena, altrimenti le persone spiritualmente  ritardate pagheranno un altissimo prezzo per l’uso delle tecnologie.


La SOLUZIONE

Ma una via d’uscita c’è.  E’molto difficile e richiede sforzi, ma esiste. Dovremmo abbandonare per un po’ le tecnologie ed intraprendere la via dei guerrieri spirituali. Potreste chiedere: ma come è possibile che cambi qualcosa? Dal punto di vista di un uomo medio si deve contare soltanto sulla scienza e sul progresso tecnologico.
E’ l’illusione più diffusa. Il progresso tecnico-scientifico ha generato molti problemi, e l’unico modo per cambiare il mondo è quello di cambiare se stessi.

Cosa FARE?

Il nostro Ego è la causa delle nostre disgrazie e delle nostre sofferenze. Per domarlo bisogna ricorrerre alle meditazioni, sulla Terra non esiste una via del perfezionamento spirituale migliore della meditazione.  Più persone sviluppate spiritualmente ci saranno sul pianeta più chance  di salvarsi avrà l’umanità. Non affrettatevi di cambiare il mondo, iniziate da voi.
Con le meditazioni, togliete le vostre paure e ansie. Praticando la meditazione vedrete che vi accadranno le cose meravigliose; sparirà la paura della morte, e capirete che la maggioranza degli obiettivi materiali sono falsi;  li rifiuterete.  La vostra vita sarà più semplice e piena. Come meditare? https://it.advanced-mind-institute.org/articles/come-meditare-in-maniera-corretta/
Praticate il fermo del dialogo interiore, e scoprirete la sensazione della felicità, il mondo brillerà di nuovi colori: https://it.advanced-mind-institute.org/articles/i-dieci-metodi-per-fermare-il-dialogo-interiore/.
Quando ritroverete il silenzio interiore, potrete trarre la gioia dalle cose più semplici, osservando la natura, la gente, il silenzio, o ascoltando il canto degli uccelli. Vi darà più gioia dell’acquisto di una nuova auto.

Vi accadranno le cose meravigliose: miglioreranno i rapporti con la gente, le persone inizieranno a cercarvi, diventerete una figura di riferimento per molti. La vostra vita  continuerà senza più seguire la logica dell’ego, ma secondo le leggi spirituali. Il mondo della materia diventerà secondario.
E’ chiaro che soltanto i singoli prenderanno la via del guerriero spirituale, la maggioranza della gente continuerà a vivere in regime automatico, seguendo gli istinti, da pupazzi in balia delle circostanze. 

Ma anche uno su mille, se seguirà la via dello spirito,  è capace di cambiare il mondo in meglio.”

lunedì 18 settembre 2017

LE PREGHIERE DEL XXI SECOLO RISCRITTE DA LEV KLYKOV



Tutto vibra, tutto ha una frequenza, e anche le parole vibrano. Se le parole sono considerate sacre  perché si rivolgono ai piani superiori della realtà, allora dovrebbero essere scelte con l’estrema cura, come pure i concetti che esprimono. Applicando  il moderno criterio dell’”armonia”,  noi possiamo valutare il potenziale energetico di  alcuni testi non più rivisti dai tempi immemorabili (e che l’umanità continua a ripetere senza curarsi di questo aspetto). 

Lev Klykov (leggete qui l’informazione che ho raccolto su di lui: https://radionicaesoterico-scientificarussa.blogspot.it/2017/08/siamo-in-una-transizione-verso-il-nuovo.html) è uno straordinario scienziato in pensione (ma la mente non va mai in pensione!).
Ora è una stimata  figura spirituale  nella Russia che sia riscoprendo le sue vere radici... Klykov riscrive le vecchie preghiere facendole diventare un eccezionale strumento di cura dell’anima e del corpo. 
Nel sito di Klykov http://edinoeznanie.ru/news/newin-10.html  sono riportate le sue riflessioni sulla preghiera Padre Nostro, della quale ha analizzato tutto il testo dal punto di vista dei “livelli armonici”. 
Sinceramente, non so molto dei suoi livelli armonici, non lo spiega nel testo. Ma i valori da 0 a 10 sono al livello “inferno”, e da 10 in su sono al livello “paradiso”. 
Questo (segue) è l’analisi di Klykov dell testo del Padre Nostro in russo (identico a quello in italiano che conoscono tutti) con sopra i valori, in scala dell’armonia, di ogni parola.
7 7 7 8
Отче наш, Иже еси на небесех!
8 9 10 6 6 9
Да святится имя Твое, да приидет Царствие Твое,
7 3 7 8 8 3
да будет воля Твоя, яко на небеси и на земли.
0 0 0 0 0
Хлеб наш насущный даждь нам днесь;
1 1 1 1
и остави нам долги наша,
3 1 0 0 0
якоже и мы оставляем должником нашим;
0 0 0 0 0 0
и не введи нас во искушение, но избави нас от лукаваго.
2 5 6 1 1 1 1 1
Яко Твое есть Царствие и сила и слава во веки веков. Аминь.

...E lo vedete anche voi... si aspettava qualcosa di più!

“...Per un cristiano medio questo testo può anche andare bene, ma non va bene per le persone che sono molto al di sopra del livello medio, e ce ne sono...”, scrive Klykov. 

E ora leggete, nella mia traduzione, il testo riscritto, “armonico”, della preghiera PADRE NOSTRO.  Il grassetto è dellautore.
  
La preghiera alza sempre le vibrazioni, ma come possiamo capire che una preghiera armonica le alza davvero tanto? 
Semplice, basta affidarsi alle sensazioni... e poi, per i più accorti c’è il pendolo e la scala di Bovis. Dopo aver detto  il “nuovo” Padre Nostro in versione originale, ho misurato le mie vibrazioni: erano oltre 100000 Bovis. 
Incredibile...

Ecco il testo (e scusate, ho fatto del mio meglio, ma non è facile tradurre dei testi spirituali/religiosi di questo livello mantenendo la stessa musica della parole).


In nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

Padre nostro! Onnipotente, Supremo, Eterno, Luce Infinita,
Il tuo nome è sacro per noi, ed è sempre con noi il Tuo Amore, e cresce il Tuo Regno in Terra.

Toglici i nostri peccati, purifica le nostre anime e corpi.

Noi creiamo il nostro mondo con dignità, con la consapevolezza e con l’umiltà.

Lo illuminiamo con Amore per noi e per tutti, lo riempiamo di gioia.

Perché in noi c’è il Tuo Regno, e la potenza e la gloria  nei secoli dei secoli.

Onnipotente Gesù Cristo, Figlio di Dio, in nome delle preghiere di tua Madre Vergine e di tutti i santi, amaci.
Gloria a Te Dio nostro, gloria a Te.

Re dell’Universo, Consolatore, l’Anima della Verità,
Onnipresente, colui che tutto esegue e regala i Tesori e la Vita,

Vieni, entra in noi, e purificaci dall’immondizia, e salva, o Beato, le nostre anime.

Santo Dio, Santo Forte, Santo immortale, abbi pietà di noi (3 volte).

Gloria allo Spirito Santo, al Padre e al Figlio oggi, e per sempre, nei secoli dei secoli.

Santissima Trinità, abbi pietà di noi; Dio, liberaci dai peccati; Signore, perdonaci le nostre malefatte;

Santo, entra e guarisci le nostre malattie, in Tuo nome.
Gloria allo Spirito Santo, al Padre e Figlio oggi, e per sempre, nei secoli dei secoli. 
Così sia.




mercoledì 13 settembre 2017

LA SPIRITUALITA’ E I SUOI LIVELLI







Ho incontrato questo interessante articolo in  internet russo, il quale rappresenta una leggermente diversa spiegazione della nota scala della coscienza di Hawkins. Diciamo, è spiegato meglio. 
Eccolo:

"La Spiritualità  non è l’inclinazione alla creatività.
Non è la religiosità.
Non è l’intelligenza.
Non è la lettura dei libri.
Non è essere bene educati.
Non è la frequentazione dei teatri, musei o chiese.
La vera spiritualità è l’ascesa della coscienza, dalla semplice e  primitiva a quella Divina.

(Anastasia)

Un uomo è nato. Inizia il viaggio comune del corpo e dell’anima. La vita inizia.
Quanto al corpo, la sua esistenza è a termine. Ma per l’anima è diverso.  Il nostro pianeta è una sorta di poligono dove si confrontano da sempre il bene e il Male. Sappiamo che l’essenza suprema – Dio – rappresenta il Bene e l’Amore. Se vogliamo il bene e l’Amore, il nostro sviluppo spirituale è diretto verso l’alto. In altre parole, la spiritualità è un’ascesa dell’anima verso la Mente Suprema. Nelle persone diverse questa aspirazione sarà sempre diversa. I gradi (il percentuale) dello sviluppo spirituale dell’uomo si possono conoscere, e possono essere misurati  con il pendolo.

I livelli della spiritualità:

il 97,5% è il livello massimo della spiritualità che un’anima può raggiungere in tutte le sue incarnazioni terrestre.
Il 7% è il livello minimo.

Immaginiamo una scala di 21 gradini.
- I gradini 1-8 = il materialismo. Il grado di spiritualità 7%. Le aspirazioni di queste persone  riguardano i beni materiali  e il loro possesso.
- I gradini 9-14 = uno stato intermedio. A parte gli interessi materiali, queste anime iniziano a chiedersi: chi sono? Perché sono qui?
- Dal gradino 15 inizia la conoscenza della mente.
- Dal gradino 18 inizia la conoscenza della spiritualità.

Un’anima dovrebbe fare tutti i 21 gradini, facendo in totale 7 livelli.
7.  -  97,5%.
6.  -  80%
5.  -  60%
4.  -  50%
3.  -  30%
2.  -  7%
1.  -  0


L’inizio del cammino, da zero, è la parte più difficile della scala. Una volta capitati sotto l’influenza delle forze del male, è difficile liberarsene. E l’incarnazione dell’anima, se lei non si libera, risulta inutile. Avrà un’altra possibilità, nella prossima incarnazione.
E quando un’anima, nel corso delle decine di incarnazioni, non ha mai usato la possibilità di salire su per la scala, perde anche quei 7% iniziali che le sono state date alla nascita.
Segue una catastrofe: l’anima scende al livello zero.  Cosa le può succedere dopo?

1.Potrebbe andarsene dalla zona a rischio e spostarsi al livello superiore (la probabilità che ciò succeda è poca).
2.  Continua sulla via della degenerazione, passa il confine e inizia a servire le forze del male. Perde il suo nome (“l’anima”) e ora si chiama l’entità malvagia. Queste entità non perdono la capacità di incarnarsi...

Una volta salita al grado della spiritualità 30%, un’anima scende di nuovo un po’ più in basso ed inizia  dal 5° gradino. Ogni volta, salendo al livello successivo, scende di nuovo di qualche gradino. Questo si fa per darle la possibilità di ripassare un volume delle conoscenze già ricevuto al livello inferiore. La ripetizione è la madre dello studio!. Così, un’anima inizia lo studio  al livello 60%, scendendo di nuovo giù di ben cinque gradini. Questo significa che più sale, più prove incontra,  ma così impara meglio.
Quando si trova dentro uno dei livelli, un’anima può spostarsi in su e in giù, dipende dalla circostanze della vita che trova. Può spostarsi soltanto al livello superiore, ma non inferiore. L’eccezione riguarda soltanto il livello uno (7%).
Più sale il livello spirituale più una persona si prende la responsabilità di ciò che fa. Meno è spirituale una persona più è irresponsabile. Il più comune pagamento per delle azioni sbagliate, per la mancata comprensione delle leggi universali  irresponsabili è la malattia.


Si potrebbe unire  i livelli:

I livelli 80% + 97,5%: il gruppo superiore.
I livello 30% + 50% + 60%: il gruppo medio.
Il livello 7%:  il gruppo inferiore
Il livello “sotto lo zero”: le anime che si sono spostate nell’area delle forze del male.

Cosa abbiamo noi, adesso?
-   Il gruppo superiore: ci sono circa 8000 persone.
-   Il gruppo medio: ci sono circa 200 milioni di persone, il 3% della popolazione terrestre.
-   Il gruppo inferiore: circa 5,5 miliardi di persone, circa l’89% della popolazione.
-   Il gruppo delle  forze del male: circa 500 milioni, ovvero circa l’8% della popolazione.

Il gruppo inferiore + il gruppo “sotto lo zero” = il 97% della popolazione del pianeta.

Sono loro a determinare la spiritualità della nostra civiltà..."

(Victor Lisitsin)


http://psicontact.ru/lestnizaposnanij.html
Il quadro è piuttosto cupo... vogliamo fare qualcosa per migliorarlo?